Suggerimenti

Come scongelare in modo corretto i nostri prodotti

ITTICO

Passare il prodotto congelato sotto l’acqua fredda (mai calda altrimenti si deteriora) e lasciarlo in uno scolapasta in modo che goccioli l’acqua in eccesso o metterlo in acqua e sale per scongelarlo e insaporirlo. 
Questo vale per i filetti, per i gamberetti, per i branzini, per le orate, etc. 
 
Perché bisogna scongelare il prodotto prima di cuocerlo?
Se il prodotto non dovesse essere completamente scongelato cuocendolo o arrostendolo, alla piastra o in padella, si rischia di bruciare la parte esterna e che l’interno resti crudo. Cuocendolo al forno si rischia invece che cacci troppa acqua durante la cottura. Quindi se si volesse fare, per esempio, un filetto di merluzzo gratinato e non è stato del tutto scongelato la panatura non verrebbe croccante ma si inumidirebbe, o se fatto alla pizzaiola, la troppa acqua eliminata durante la cottura farebbe poi disfare il pesce. 
Se si dovesse fare fritto, invece, si rischia che cominci a schizzare l’olio e che si sfaldi. 
L’unico prodotto che si può cuocere ancora completamente congelato, e solo se si fa lesso, è il polpo. E cioè, portare ad ebollizione l’acqua salata(come per fare la pasta), appena bolle inserire il polpo ancora congelato. Non appena riprende a bollire far cuocere per qualche minuto e, non appena la forchetta si infilza con facilità è pronto. Non bisogna farlo cuocere troppo altrimenti diventa duro e stopposo.
 

PREPARATI DI PESCE

Per quanto riguarda i preparati di pesce (gamberi e zucchine, gamberi e asparagi, preparato per risotto, misto scoglio) il prodotto non va scongelato, va preparato come si prepara un prodotto fresco. Quindi, soffriggere aglio olio prezzemolo e pomodorini, se graditi, e aggiungere il prodotto. Ovviamente ognuno può andare a personalizzare la ricetta a proprio gusto.
 
Come si cuoce la nostra PAELLA?
La Paella è un prodotto spagnolo principalmente a base di pesce (merluzzo, cozze, gamberetti, totani, etc.) e verdure (piselli, peperoni, etc.). In Spagna ci aggiungono a piacimento anche il pollo. 
Il nostro prodotto è solo a base di pesce e verdure ed è precotto. 
Come si prepara: 
soffriggere aglio, cipolla e aggiungere il preparato. Aggiungere solo un dito di acqua e mescolare a fuoco lento. In un quarto d’ora il prodotto è pronto. A fine cottura aggiungerci la scorza di limone grattugiato. Ovviamente, si può usare solo l’aglio o solo la cipolla in base al gusto. 
 

PANATI E PASTELLATI

I nostri preparati di pesce si dividono in: PANATI e PASTELLATI
La differenza è semplice e facile da riconoscere. PANATI sono quei prodotti che sono impanati, quelli con la granella per intenderci(croccole, trapezio, nuggets, cotolette di mare, funnyfish, etc.). PASTELLATI son quelli avvolti nella pastella (anelli alla romana, filetto nordmeer, baccalà pastellato, etc.)
PREPARAZIONE
I suddetti prodotti sono tutti precotti, quindi si possono fare direttamente nel forno. Poggiarli in una teglia antiaderente o metterli sulla carta forno; a forno già caldo (max 200°) per 15/20 minuti. Non bisogna necessariamente scongelare il prodotto (se venisse completamente scongelato ovviamente ci impiegherebbe meno tempo a cuocersi).Si può tirar fuori dal freezer giusto 10 minuti prima. La cosa importante è che il forno non sia troppo forte altrimenti si rischia che il prodotto bruci esternamente e che nell’interno resti crudo. 
Il prodotto può anche essere fritto (dipende dal gusto personale). 
 

PREPARATI DI POLLO

I preparati di pollo sono tutti precotti, quindi si possono fare direttamente nel forno. Poggiarli in una teglia antiaderente o metterli sulla carta forno; a forno già caldo (max 200°) per 15/20 minuti. Il prodotto non va scongelato prima di cuocerlo, al massimo va tirato fuori dal freezer giusto 10 minuti prima. La cosa importante è che il forno non sia troppo forte altrimenti si rischia che il prodotto bruci esternamente e che nell’interno resti crudo. Volendo si potrebbero fare anche in padella con un po’ di olio ma, in tal caso bisognerebbe tirarli fuori dal freezer almeno una mezz’ora prima.  
 

COLAZIONE

I prodotti della colazione sono tutti pronto forno (cornetti, chiocciole, ventagli, fagottini, etc.) per cui basta tirarli fuori dal freezer 10 minuti prima, riscaldare il forno a 180° in funzione ventilato e infornarli. Tempo di cottura circa 20’. 
Le ciambelle, i krapfen, i muffin e i pasticciotti sono solo da scongelare tenendoli a temperatura ambiente e riscaldandoli successivamente per qualche minuto nel forno, mai nel microonde! 
Le ricce mignon vanno tirate via dal freezer 10 minuti prima. Riscaldare il forno a 180° ed infornare su una teglia antiaderente o su carta forno. Tempo di cottura 20/25 minuti.
Per una migliore gestione del prodotto si possono mettere in forno ancora freddo (mai caldo) direttamente congelati. Il tempo che il forno impiega a raggiungere la temperatura il prodotto si stempera: 180° le paste lievitate e  200° le paste sfoglie. 
 

PASTICCERIA

I cannoli (piccoli e grandi) e le cassatine(piccole e grandi) vanno scongelate (basta anche un’ora) e si possono conservare in frigo anche per 2/3 giorni. 
Il fondente al cioccolato va scongelato a temperatura ambiente e riscaldato per qualche minuto in forno o qualche secondo nel microonde, facendo attenzione a non far asciugare la cremina che c’è dentro. 
 

FORNO

La PASTA RIPIENA va cotta come si cuoce la pasta fresca. Non bisogna farla scongelare. Portare l’acqua ad ebollizione e calarla. Tempo di cottura circa 7/8 minuti.
Il PANE va scongelato a temperatura ambiente e riscaldato per qualche minuto in forno.
I PREPARATI(olive ascolane, fagottini patate e formaggio, fagottini prosc. e formaggio, arancini, etc.) sono precotti. Poggiarli in una teglia antiaderente o metterli sulla carta forno; a forno già caldo (max 200°) per 15/20 minuti. Il prodotto non va scongelato prima di cuocerlo, al massimo va tirato fuori dal freezer giusto 10 minuti prima. La cosa importante è che il forno non sia troppo forte altrimenti si rischia che il prodotto bruci esternamente e che nell’interno resti crudo. 
I PANZEROTTI CRUDI si possono fare solo fritti e si devono immergere nell’olio già caldo. 
I PANZEROTTI PREFRITTI e le PIZZETTE MIGNON si possono mettere direttamente nel forno ad una temperatura massima di 150° per circa 10/15 minuti. 
I RUSTICI MISTI, i GOLOSONI e i RUSTICI AL WURSTEL sono da tirare fuori dal freezer almeno una mezz’ora prima. Poi infornarli ad una temperatura di 200° per circa mezz’ora. 

VEGETALI E FRUTTA

FRUTTI DI BOSCO: dipende tutto dall’utilizzo che si deve fare. 
Per decorare una torta o una crostata usarli direttamente congelati. 
Per preparare una torta: mettere a macerare i frutti di bosco con il latte e lo zucchero. Bagnare il pan di spagna con il sugo che si forma e mischiare i frutti di bosco ben sgocciolati nella crema. 
Le VERDURE (spinaci, bietole, cicorie, carciofi, etc.) vanno cotte con un pò di acqua salata. O fatte direttamente in padella a fuoco lento sempre con un po’ d’acqua. 
I FUNGHI vanno cotti direttamente congelati. Far soffriggere aglio, prezzemolo e pomodorini e poi aggiungerci i funghi. Ovviamente tutto va rapportato ai gusti personali. 
Le VERDURE GRIGLIATE ( zucchine, melanzane e peperoni) vanno solo scongelate a temperatura ambiente, o in forno per pochi minuti a 150°, e condite a piacimento. 
Le VERDURE PASTELLATE sono precotte. Si possono finire di friggere mettendole ancora congelate nell’olio bollente o nel forno a 200° per circa 20 minuti. 
Il MINESTRONE e i PISELLI si cuociono direttamente congelati.